Cenni storici

La sua storia risale al secolo XVII quando nel 1652 l’allora vicerè di Napoli fece avviare su questo territorio la costruzione di una  “fabbrica di polvere di cannone”, in seguito denominata “Real Polveriera”.
Successivamente la produzione diversificata di armi fece sì che la denominazione dell’Ente cambiasse in “Real Fabbrica d’Armi”.
Risale ai primi moti italiani la ristrutturazione che portò lo stabilimento a produrre spolette e proiettili. La produzione si intensificò in maniera tale da raggiungere il suo momento topico durante la 1^ guerra mondiale quando il personale impiegato nella produzione superò le 3.000 unità.
Nel 1984 la stabilimento assunse l’attuale denominazione e successivamente nel 2001, due decreti ministeriali sancirono il trasferimento della gestione dalla Direzione Generale Armamenti Terrestri all’Agenzia Industrie Difesa.
Storicamente interessante è la “sala delle armi” all’interno dello stabilimento. Un museo nel quale è custodita la memoria di quello che è stato l’ingegno umano, la produzione e la tecnologia che hanno preceduto gli attuali sistemi di armamento e i suoi metodi di costruzione.

Servizio 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.

Servizio 2

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.