UNITA' PRODUTTIVE

Prodotti e servizi

  • produzione e approvvigionamento di medicinali, presidi medico-chirurgici, materiale di medicazione e sanitario accessorio per le Forze Armate (es.: kit insettorepellente per le uniformi da combattimento e servizio, lozione insettorepellente);
  • allestimento di kit sanitari campali, corredi complementari NBC, kit sanitari di automedicazione, cassette sanitarie di pronto soccorso (D.lgs.81/2008);
  • produzione di prodotti alimentari e cosmetici (es.: Elisir di China, Enocordial, Grappa, Anetolo, integratore salino buste, boli al mentolo, dentifricio, crema dermofila, soluzione dermofila, doccia-shampoo, acqua di colonia e di lavanda ). 

E-COMMERCE

Sezione vendita prodotti online clicca qui

 

Per il  Ministero della Salute e Protezione Civile:

  • produzione e/o accantonamento di antidoti contro il bioterrorismo e incidenti chimici/nucleari scorta nazionale antidoti (es. compresse di ioduro di potassio).

Per il Ministero della Salute ed ospedali civili vari:

  • produzione di farmaci orfani per le malattie rare non disponibili sul mercato (nell’ultimo decennio) es.: mexiletina, penicillamina, chinina cloridrato in fiale, apomorfina cpr, fenitoina sodica cpr.

Per il Ministero della Salute e il Ministero della Difesa:

  • accordo sottoscritto il 18 Settembre 2014 per la produzione di cannabis per impiego ad uso medico*

 

*A seguito dell’inizio della commercializzazione in Italia della sostanza attiva a base di cannabis denominata “Cannabis FM-2” prodotta dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare (SCFM) si forniscono alcune informazioni di pubblica utilità.

Dal dicembre 2016 è disponibile per la prescrizione di preparazioni magistrali a base di cannabis, la sostanza attiva di origine vegetale Cannabis 2 FM2 prodotta dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare al fine di assicurare la continuità terapeutica ai pazienti in trattamento e la disponibilità del prodotto nazionale, fabbricato secondo le GMP ( Good Manufacturing Practices) dell’Unione europea, anche ad eventuali nuovi pazienti.

La documentazione tecnica del prodotto, redatta in accordo alla Direttiva 2001/83 e s.m.i. (Active Substance Master file – ASMF) è stata depositata presso l’Agenzia Italiana del Farmaco(AIFA).

Lo SCFM oltre che per la produzione di medicinali è autorizzato alla produzione in accordo alle GMP di infiorescenze di cannabis.

La cannabis varietà CINRO, coltivata in GACP (Good agricultural and collecting practices) e lavorata in GMP, è fabbricata secondo quanto previsto dalle direttive dell’Unione Europea in materia di sostanze attive per la produzione di medicinali. Da essa, per successiva lavorazione nel reparto farmaceutico, si ottiene la “cannabis FM2 infiorescenze macinate”, il cui ASMF (Active Substance Master File) è stato regolarmente depositato presso AIFA, come prescritto per i principi attivi di grado farmaceutico (API – Active Pharmaceutica Ingredient).

Prescrizione – Le preparazioni magistrali a base di cannabis FM2 possono essere prescritte da medico abilitato e iscritto all’Ordine dei Medici mediante prescrizione magistrale non ripetibile (RNR) redatta secondo l’articolo 5 della Legge 94/98.

Uso medico – esigenze terapeutiche – L’uso medico della cannabis non può essere considerato una terapia propriamente detta bensì un trattamento sintomatico di supporto ai trattamenti standard (DGDSFC/i.6.B/2016/19)

Gli impieghi di cannabis ad uso medico riguardano:

  • l’analgesia in patologie che implicano spasticità associata a dolore (sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale) resistente alle terapie convenzionali;
  • l’analgesia nel dolore cronico ( con particolare riferimento al dolore neurogeno) in cui il trattamento con antiinfiammatori non steroidei o con farmaci cortisonici o oppioidi si sia rivelato inefficace;
  • l’effetto anticinetosico ed antiemetico nella nausea e vomito, causati da chemioterapia, radioterapia, terapie per HIV, che non può essere ottenuto con trattamenti tradizionali;
  • l’effetto stimolante dell’appetito nella cachessia, anoressia, perdita dell’appetito in pazienti oncologici o affetti da AIDS e nell’anoressia nervosa, che non può essere ottenuto con trattamenti standard;
  • l’effetto ipotensivo nel glaucoma resistente alle terapie convenzionali;
  • la riduzione dei movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette che non può essere ottenuta con trattamenti standard.

DETTAGLIATE ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SU:

MINISTERO DELLA SALUTE

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’

Servizio 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.

Servizio 2

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.