Cenni Storici

Negli ultimi tempi della dinastia borbonica (1856) fu deciso di trasferire a Capua, dalla collina di Posillipo in Napoli, un piccolo stabilimento, denominato “PIROTECNICO”, che produceva munizionamento da guerra e polvere da sparo. Fu scelta come sede un vecchio castello, costruito nel 1542, denominato “Castello di S. Pietro” fatto costruire dall’Imperatore Carlo V, sui resti di un castello longobardo, non lungi dal ponte Casilino, di epoca romana.

Con la costituzione del Regno d’Italia, il piccolo stabilimento “PIROTECNICO” , per le accresciute esigenze del munizionamento da guerra, venne notevolmente ingrandito. Sorsero così nuovi corpi di fabbrica intorno e dentro il castello che – a cavallo del 1875 – per gli adattamenti e le trasformazioni introdotte – venne a perdere la sua configurazione originaria.

Fra la fine dell’800 e l’inizio del 900, il “PIROTECNICO” assunse un ruolo preminente fra le industrie europee specializzate nell’allestimento di vari tipi di cartucce.

A decorrere dall’1 gennaio 2017, con il Decreto Ministeriale della Difesa in data 29 dicembre 2016, lo Stabilimento Militare Pirotecnico è stato affidato alla gestione coordinata dell’Agenzia Industrie Difesa.

Servizio 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.

Servizio 2

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Nam ratione quo consectetur sequi tempora ad culpa hic soluta sint neque.